E’ svedese il primo uomo a capo della Commissione Femm

October 25th, 2011 · by webmistress · COMUNICATI, GENDER, POLITICA
E’ svedese il primo uomo a capo della Commissione Femm

Sarà il deputato svedese della Sinistra Unita Mikael Gustafsson il primo uomo a presiedere la commissione per i diritti della donna e l’uguaglianza di genere. Un chiaro segnale che la protezione della parità dei sessi non è responsabilità esclusiva delle donne. Gustafsson crede fermamente nell’uguaglianza tra uomo e donna. E mette in pratica ciò che dice.

“Sono onorato. La commissione ha fiducia in me ed io farò del mio meglio per non deluderla. Tra le future sfide ci sono una legislazione europea contra la violenza verso le donne, l’aumento dell’indipendenza economica delle donne e la loro influenza nella politica” ha dichiarato Mikael Gustafsson, eletto a capo della commissione per i Diritti della donna e l’uguaglianza di genere il 3 ottobre.

Una persona competente, un leader, una persona che sa ascoltare

“Mikael è un politico appassionato del suo lavoro, di larghe vedute, competente e curioso. Si impegna per aiutare le persone in modo onesto e sincero. É un amico e collega umile, diplomatico e di cui ci si può fidare” racconta Miriam Malm, una collega del partito di sinistra svedese.

Jenny Fors, che lavora al WWF e ha incontrato più volte Gustafsson al Riksdag (il Parlamento svedese), lo descrive come un uomo pieno di interessi: democrazia, uguaglianza, storia, spazio, sviluppo sostenibile e softball.

“Eco-femminista”

A quanto dice Miriam Malm i temi che gli stanno più a cuore sono “il femminismo, l’ambiente ed una società sostenibile: e quello che dice lo fa!”.

Gustafsson viene definito dalla collega parlamentare Ulla Andersson un “eco-femminista con una vasta conoscenza in materia di politica economica e di gestione delle infrastrutture”. Ma ha un certo interesse anche per la tecnologia e le mappe.

 

“Un grande negoziatore”

Alcuni lo accusano di non essere abbastanza pro femminismo, ma chi lo conosce bene sa che è un femminista purosangue e che cambierà le cose. Il Parlamento europeo è un ambiente che si caratterizza per una forte cultura del compromesso e, secondo Jenny Fors, Mikael Gustafsson è “un grande negoziatore”.

Per saperne di più:

Commissione Diritti della donna e uguaglianza di genere – Femm

La commissione Diritti della donna e uguaglianza di genere- Femm si occupa della definizione, promozione e tutela dei diritti della donna nell’Unione europea e nei paesi terzi e stabilisce le misure da adottare. Ha competenza in materia di pari opportunità, specialmente sul lavoro e si attiva per eliminare ogni forma di discriminazione fondata sul sesso mediante la realizzazione e sviluppo dell’integrazione.

Provvede alla concretizzazione delle disposizioni stabilite dagli accordi e convenzioni internazionali aventi attinenza con i diritti delle donne e promuove una corretta politica di informazione riguardo il genere femminile.
A capo della commissione c’è Eva-Britt Svensson con la vicepresidenza dell’italiana Barbara Matera. Il membro europarlamentare italiano è Silvia Costa con il membro sostituto Roberta Angelilli.