about

L’Associazione per le Pari Opportunità (www.adispo.ch) è indipendente, apartitica, aconfessionale e svolge la sua attività senza fini di lucro. L’attività dell’Associazione è diretta a garantire l’affermazione, il riconoscimento e la promozione sociale, culturale ed economica delle donne e degli uomini, secondo il principio delle Pari...

comunicati

In questa sezione troverai tutti i comunicati dell’adispo: eventi, assemblee, iniziative,...

gender

Il genere e’ un prodotto della cultura umana e il frutto di un persistente rinforzo sociale e culturale delle identita’: viene creato quotidianamente attraverso una serie di interazioni che tendono a definire le differenze tra uomini e donne. A livello sociale è necessario testimoniare continuamente...

occupazione

I progressi sono lenti e le disparita’ di genere persistono a livello di tassi d’occupazione, di retribuzione, di orario di lavoro, di accesso a posti di responsabilita’, di condivisione delle responsabilita’ in materia di impegni familiari e domestici e di rischio di poverta’. Vari studi...

politica

L’uguaglianza tra uomini e donne costituisce un diritto fondamentale previsto dalla Costituzione. Da ben 29 anni e’ ancorata la parita’ nella Costituzione federale, da 14 anni la parita’ e’ sancita nella Legge sulla parita’ dei sessi in Svizzera. Malgrado i progressi compiuti, si puo’ e...

Statuto dell’Associazione delle Donne italiane in Svizzera per le Pari Opportunita’ (ADISPO)

Articolo 1

Costituzione – Denominazione – Sede

Per iniziativa dell’Assemblea delle Donne italiane in Svizzera, indetta a Zurigo l’8 Marzo 1998 dalle Delegate al Seminario “Donne in Emigrazione” del 25 e 26 Novembre 1997 a Roma, ed in applicazione dell’Articolo 60 e seguenti del Codice Civile Svizzero, viene costituita l’ASSOCIAZIONE DELLE DONNE ITALIANE IN SVIZZERA PER LE PARI OPPORTUNITÀ, di seguito ADISPO.
L’Associazione ha sede legale a Berna.

Articolo 2

Scopi ed obiettivi

L’Associazione per le Pari Opportunità (ADISPO) è indipendente, apartitica, aconfessionale e svolge la sua attività senza fini di lucro.
L’attività dell’Associazione è diretta a garantire l’affermazione, il riconoscimento e la promozione sociale, culturale ed economica delle Donne italiane in Svizzera, secondo il principio delle Pari Opportunità tra uomo e donna.
In particolare, l’Associazione intende perseguire, anche in collaborazione con le autorità italiane e svizzere, le associazioni dell’emigrazione, il CGIE, i COM.IT.ES, i partiti politici, che si identificano con gli obiettivi dell’Associazione, le organizzazioni sindacali locali ed i patronati, una reale e concreta eguaglianza dei diritti della donna.

Una particolare attenzione viene attribuita ad alcuni specifici obiettivi quali:

– garantire i reali interessi delle donne, attraverso un’attività di stimolo e di proposta nei confronti delle Istituzioni italiane e svizzere;
– incentivare l’informazione sui diritti e la sensibilizzazione sulle tematiche attinenti alla donna;
– favorire l’integrazione sociale, culturale e professionale secondo il principio delle Pari Opportunità;
– promuovere le ricerche che consentano una migliore conoscenza delle realtà delle Donne Italiane in Svizzera, delle loro risorse e dei loro problemi.

Articolo 3

Soci

Possono far parte dell’ADISPO, quali socie ordinarie, con diritto di voto, tutte le donne italiane domiciliate o residenti in Svizzera.
Possono, altresì, far parte dell’Associazione le cittadine svizzere, dell’Unione Europea e di altri Paesi, purché residenti in Svizzera, che condividano le tematiche legate all’emigrazione femminile ed intendano contribuire alla loro soluzione e che si riconoscano in questo statuto.

Possono, infine, aderire all’Associazione per le Pari Opportunità, senza diritto di voto:

– quali soci simpatizzanti, donne non residenti in Svizzera e uomini residenti in Svizzera e non, che condividono le finalità dell’Associazione per le Pari Opportunità;
– quali soci sostenitori, tutti coloro che versano una quota annua di almeno CHF100.00 (cento);
– quali soci onorari, le persone fisiche che si sono adoperate in modo particolare a favore dell’Associazione per le Pari Opportunità o che hanno meritato un riconoscimento specifico dall’Assemblea.

Articolo 4

Ammissioni – Dimissioni

L’adesione all’ADISPO si realizza con l’iscrizione e con la consegna della tessera, dietro pagamento di una quota annua, stabilita dall’Assemblea dei soci, su proposta del Comitato direttivo.
La perdita della qualità di socio avviene, oltre che per decesso, per i seguenti motivi:

– dimissioni, che devono essere comunicate per iscritto;
– esclusione, per il mancato pagamento della quota annuale per due anni;
– espulsione, per aver posto in essere atti incompatibili con la qualità di socio o atti che hanno recato o possono recare danno all’Associazione.

Articolo 5

Organi dell’Associazione per le Pari Opportunità

Gli organi dell’Associazione per le Pari Opportunità sono:

1. l’Assemblea dei soci;
2. il Comitato direttivo;
3. i Revisori dei conti;
4. i Probiviri.

Articolo 6

Assemblea dei soci

L’Assemblea dei soci è il massimo organo dell’ADISPO. Spetta all’Assemblea:

a) l’approvazione del rendiconto dell’attività dell’Associazione per le Pari Opportunità;
b) l’approvazione dei bilanci: preventivo e consuntivo;
c) eleggere la Presidente;
d) eleggere il Comitato direttivo;
e) eleggere i Revisori dei conti;
f) fissare la quota annua sociale;
g) deliberare sulle attività dell’Associazione che non devono essere in contrasto con la stessa;
h) decidere sullo scioglimento dell’Associazione.

Articolo 7

Convocazione dell’Assemblea dei soci

L’Assemblea deve essere convocata ordinariamente una volta all’anno. Ogni tre anni deve rinnovare le cariche. La sua convocazione deve essere fatta per iscritto almeno un mese prima della data stabilita.

Articolo 7.1

Partecipazione all’Assemblea dei soci

Tutte le socie e i soci, le Istituzioni, gli Enti, le donne, gli uomini e i simpatizzanti dell’ADISPO, partecipano ai lavori dell’Assemblea dei soci.
L’Assemblea è valida in prima convocazione, quando vi sia rappresentato almeno il 50% delle iscritte con diritto di voto, ed in seconda convocazione, mezz’ora più tardi, qualunque sia la percentuale delle partecipanti.

Articolo 7.2

Elezioni

Tutte le socie, in regola con il versamento della quota annuale, hanno diritto di voto. Il pagamento della quota deve essere registrato prima dell’Assemblea sei soci. Per l’avvenuto pagamento fa fede la ricevuta di versamento. Le votazioni avvengono, su richiesta, per scrutinio segreto, altrimenti per alzata di mano.

Articolo 7.3

Deleghe

Ogni socia ha la possibilità di conferire delega purché questa pervenga per iscritto, indirizzata alla Segreteria ADISPO, almeno sette giorni prima della data dell’Assemblea.
Alla medesima socia, alla quale si dà il voto, può essere conferita una sola delega.

Articolo 7.4

Il Comitato

Il Comitato opera sulla base del mandato dell’Assemblea. Esso è composto da un minimo di sette socie e da un massimo di nove.

Articolo 8

Competenze del Comitato direttivo

– Eleggere la Vicepresidente, la Segretaria, la Cassiera;
– Convocare l’Assemblea dei soci dell’ADISPO;
– Promuovere lo sviluppo dell’Associazione;
– Nominare i gruppi di lavoro su specifiche tematiche;
– Predisporre i bilanci preventivi e consuntivi anno per anno;
– Predisporre le relazioni programmatiche per l’Assemblea dei soci;
– Convocare l’Assemblea straordinaria qualora il 5% delle iscritte o la maggioranza semplice del Comitato lo richiedesse;
– Rappresentare l’Associazione verso l’esterno.

Il Comitato direttivo si riunisce di norma ogni tre mesi, su convocazione scritta, inviata almeno entro 10 gg. prima della data stabilita, e tutte le volte che la Presidente o i 2/3 del Comitato lo ritenesse necessario.
I membri del Comitato direttivo decadono se assenti ingiustificatamente per tre (3) volte consecutive.
Le decisioni sono valide quando sia presente almeno la metà dei membri effettivi e si ottenga la metà più uno dei voti espressi. In caso di parità prevale il voto della Presidente.

Articolo 9

Revisori dei conti

Il collegio dei Revisori dei conti è composto da almeno due (2) membri che non partecipano alle decisioni del Comitato direttivo.

Articolo 10

Eleggibilità

Le persone elette, facenti parte del Comitato direttivo, rimangono in carica per un periodo di tre anni e possono essere rielette.

Articolo 11

Autonomia dell’ADISPO

L’Associazione delle Donne Italiane in Svizzera per le Pari Opportunità è un organismo giuridicamente ed amministrativamente autonomo e risponde direttamente delle obbligazioni assunte, secondo le proprie disponibilità finanziarie.

Articolo 12

Scioglimento dell’ADISPO

Lo scioglimento dell’ADISPO può avvenire, oltre che per i casi previsti dal Codice Civile Svizzero, per l’impossibilità di continuare l’attività e di perseguire le finalità del presente statuto, con delibera dell’Assemblea, a tal fine convocata, presa a maggioranza dei suoi componenti sia in prima che in seconda convocazione.
In caso di scioglimento, i beni dell’ADISPO sono attribuiti ad un’istituzione o associazione, a scopo non lucrativo, che abbia analoghe finalità.

Articolo 13

Il presente statuto, letto e discusso, viene approvato dall’Assemblea dei soci del 30 novembre 2008. Firmato dalla Presidente in carica e dalla Commissione di revisione dello stesso, un esemplare viene depositato presso l’Ambasciata d’Italia a Berna.

Berna, 30 novembre 2008

BERNA – La ricorrenza della festa della donna celebrata oggi in tutto il mondo fa riemergere un argomento al quanto...

22 gennaio 2017 – C’erano più di un milione di nasty women sparse ieri in America, non solo a Washington...

Su il sipario a Soletta :: Otto giorni a tutto cinema: 179 i film che saranno presentati, con un programma...

Equal Pay Day 2016: migliorare la legge per lottare contro le disparità salariali – di Angela Maria Carlucci Le donne...

16 Tage gegen Gewalt an Frauen – Gewalt dominiert die Berichterstattung, von den Bombenanschlägen in Paris zu den blutigen Kriegen...

Iniziative in più di mille Comuni, campagne di informazione e di sensibilizzazione, treni in giro per l’Italia – L’attualità è...

IL CAFFE, 7 Dicembre 2014 – di Ezio ROCCHI BALBI – Le donne che vivranno la parità sul posto di...

Per informazioni sulle dimensioni della violenza domestica in Svizzera, vedi in fondo NEW YORK / BERNA – Per sensibilizzare e...

BERNA – 22 Novembre 2014. Con una folta partecipazione dei rappresentanti delle organizzazioni associate e di altre persone interessate, si...

Sotto il titolo “Come cambia il mondo per le donne? Divario di genere, la parità solo nel 2095”, è stato...

GINEVRA – Fabiola Gianotti è il nuovo Direttore generale del Cern. Il Consiglio del Cern l’ha eletta il 4 Novembre...

BERNA – A 20 anni dalla Conferenza mondiale delle donne di Pechino, e a 16 anni dalla fondazione di ADISPO,...